Angelina Jolie e Brad Pitt di nuovo ai ferri corti: stavolta l'attrice rischia la custodia dei figli

L'accordo per il divorzio tra Brad Pitt e Angelina Jolie rischia di allontanarsi: l'ormai ex coppia più amata di Hollywood è infatti ai ferri corti in una querelle legale sulla custodia dei figli, che l'attrice rischia di vedersi preclusa da un tribunale. Secondo i giudici, infatti, Angelina Jolie non farebbe passare abbastanza tempo coi figli al collega con cui si è separata da quasi due anni.


La custodia accordata alla Jolie è esclusiva, ma Brad Pitt non sarebbe abbastanza soddisfatto della frequenza con cui gli viene concesso di vedere i sei figli, naturali ed adottivi: Maddox, 16 anni, Pax, 14, Zahara, 13, Shiloh, 12, e i gemelli Vivienne and Knox, 9. Il tribunale, nei mesi scorsi, per questo motivo aveva deciso di vietare le trasferte al di fuori degli Stati Uniti dei bambini, a meno che non siano presenti entrambi i genitori.
Angelina Jolie, che dovrà passare tutta l'estate a Londra per le riprese di Maleficent 2, vorrebbe ovviamente portare i figli con sé ed è per questo che, tra mille difficoltà, si starebbe organizzando con Brad Pitt per far sì che anche lui possa essere presente nel Regno Unito. Le trattative potrebbero essere risolte dallo stesso tribunale incaricato di gestire il divorzio della coppia, che avrebbe preparato un preciso e dettagliato programma del periodo estivo. Secondo il Daily Mail, l'attore vivrà in un appartamento preso in affitto da Angelina Jolie, per almeno quattro ore al giorno dall'8 al 17 giugno, per dieci ore al giorno dal 27 giugno al 1 luglio e ancora per quattro ore al giorno dall'8 al 14 luglio.


Il calendario è stato strutturato in base agli impegni lavorativi della madre dei bambini, mentre Brad potrà contattare telefonicamente i figli quando vorrà e senza la supervisione di Angelina. Dal 21 luglio, quando è previsto il ritorno negli Stati Uniti, l'attore avrà l'affidamento temporaneo dei figli e la Jolie potrà sentirli solo una volta al giorno e in un orario stabilito in accordo con Brad. Solo il figlio maggiore Maddox, che diventerà maggiorenne tra due anni, potrà scegliere quanto tempo trascorrere con i genitori.