lunedì 29 maggio 2017

Cannes 70: è il giorno della Palma d'oro, l'Italia fa festa con Jasmine Trinca

Giornata di chiusura a Cannes per la 70.ma edizione del Festival del cinema. Impazza il toto Palma d'oro che vede in pole position "Loveless", di Andrey Zvjagincev, e "120 battiti al minuto", di Robin Campillo. Intanto l'Italia si porta a casa uno dei premi maggiori della selezione ufficiale del Festival: Jasmine Trinca ha vinto come migliore attrice di "Un Certain Regard" per "Fortunata" di Sergio Castellitto. 



"Stamane arrivando a Cannes mi era venuta un'idea matta: volevo andare in palcoscenico e cantare 'Grazie alla vita, che mi ha dato tanto'. Poi ho visto la sala, la giuria, la bellissima Uma e me la sono fatta passare. Ma sappiate che è così che mi sento". Un po' emozionata, visibilmente felice, solidale e grata fino in fondo a Sergio Castellitto (regista) e Margaret Mazzantini (autrice di "Fortunata"), Jasmine Trinca festeggia il premio di Un Certain Regard dedicandolo "alle donne che sono portatrici di vita, a mia madre che mi ha insegnato l'integrità di Fortunata e a mia figlia che ha 8 anni come la figlia di Fortunata e che stamattina si è messa a piangere e protestare perché non ero con lei stasera".
Poi un pensiero a Castellitto e alla Mazzantini. "Devo molto a Sergio e Margaret - dice ancora l'attrice - che mi hanno affidato la loro creatura, che si sono fidati di me; poi tutto è venuto con naturalezza, con la forza, la determinazione, la rabbia di questa donna che ci ha uniti tutti sul set, spingendoci a dare il meglio".
Il Toto-Palma d'oro - Se l'Italia ha già motivi per festeggiare, pur non avendo pellicole nel concorso principale, per la Palma d'oro è tutto aperto, in un'edizione alquanto tiepida dove non ci sono stati film che hanno raccolto straordinari consensi unanimi. Da Ozon ad Haneke passando per Sofia Coppola, i big internazionali hanno quanto meno diviso. Il lavoro per la giuria presieduta da Almodovar sarà quindi difficile.

Post più popolari