martedì 24 gennaio 2017

Sanremo 2017: Beppe Vessicchio non dirige, ecco perché

"Confermo che non sarò presente al Festival come direttore per le canzoni in gara. Mi dedicherò alla presentazione del primo libro che ho scritto". A dare l'addio a Sanremo è Beppe Vessicchio.



Contattato da Blogo, lo storico direttore d'orchestra, che ha un seguito social non indifferente, ha annunciato che per l'edizione 2017 non calcherà il palco dell'Ariston, nonostante alla conduzione con Carlo Conti ci sia Maria De Filippi. "Abbiamo evitato l'effetto presepe con Giuseppe e Maria", ha scherzato con l'Ansa il maestro.
Un addio alle scene dovuto alla fatica letteraria - "La musica fa crescere i pomodori" in uscita il 2 febbraio -  che sta per intraprendere.
In realtà Vessicchio al festival non rinuncia: "Penso che andrò lo stesso: perché l'ho promesso agli amici musicisti e per promuovere il mio libro senza conflitto d'interessi".
Vessiccio "un animale mitologico: metà uomo, metà orchestra", come ama definirsi è molto amato dal pubblico e la sua assenza ha scatenato i social più dello scorso anno quando l'hastag #uscitevessicchio è stato nei trend topic durante tutta la prima serata.

Post più popolari