domenica 4 settembre 2016

Renée Zellweger rompe il silenzio: "Ecco perché sono cambiata"

Tanti l'hanno amata in Bridget Jonese e tantissimi l'hanno apprezzata come attrice nelle numeros pellicole in cui ha recitato. Tutti però da qualche tempo a questa parte non hanno potuto non notare il radicale cambiamento della sua immagine. Non si tratta di abiti o acconciatura ma Renée Zellweger è apparsa irriconoscibile in viso. 



Dito puntato immediatamente sul chirurgo e su qualche ritocchino di troppo. Per mesi l'attrice non è intervenuta a riguardo, fino a quando non ha deciso di dire la sua. Al Daily Mail l'attrice ha ribadito che invecchiare non le fa paura e che, al contrario, soltanto maturando si arriva ad essere "la versione migliore di se stessi".  
«Ero a Los Angeles con un'amica e il mese prima le era stata diagnosticata la SLA. Il motivo per cui ho partecipato a quell'evento era perché lei lo desiderava, voleva essere sul red carpet insieme a me e provare a se stessa che non era stata abbattuta da quella terribile malattia. E questo era tutto ciò che pensavo quel giorno. Non pensavo a come apparire o a cosa le persone avrebbero pensato di me. Pensavo alla mia amica». La  Zellweger ha ribadito di non essere ricora alla chirurgia e di  non avere alcuna paura di invechare.  
Poi ha concluso riferendosi al film in uscita "Bridget Jones's Baby": «Le persone che hanno lavorato nel film sono diverse da quello che erano una volta, il loro aspetto è diverso e diversi sono anche i loro problemi. Ma lo stesso accade per gli spettatori».

Post più popolari