venerdì 3 giugno 2016

Melissa Satta: "Se io e Boateng ci stiamo per sposare è grazie alla sua pazienza"

Una coppia ormai collaudata quella composta da Melissa Satta e Kevin Prince Boateng. L'ex velina e il calciatore sono prossimi alle nozze e a quanto svela la bella sarda sembra che sia tutto "merito" proprio del suo futuro marito.  
"Lui mi ha fatto una corte spietata: se non avesse insistito così tanto, e non avesse avuto la forza di aspettare, non ci saremmo messi insieme. 



Da lui ho imparato a essere più spontanea nelle scelte". Così la Satta, 30 anni, racconta a 'Grazia' le sue nozze ormai vicine con il calciatore, 29 anni. "I nostri nonni erano più forti nel lavoro e nell'amore - continua Satta - Noi siamo una generazione un po' viziata: tutto è facile, veloce, comodo. Non si ha più la capacità di aspettare e concentrarsi sulla famiglia e sulla coppia, sacrificandosi e venendosi incontro".  
"Vivendo insieme ci siamo avvicinati e influenzati a vicenda - aggiunge l'ex velina - Sono più chiusa di Kevin Prince, mentre lui è affettuoso ed espansivo. Il mio opposto". "Non si deve pensare che tutte le relazioni siano destinate al fallimento, anzi - rivela la showgirl - Chi crea una famiglia desidera che duri per sempre. Per me il rito non era fondamentale, ma quando è nato mio figlio (Maddox, 2 anni, ndr), Prince e io abbiamo pensato che fosse la cosa più giusta: una forma di tutela per il bambino e un collante per unire ancora di più la famiglia".  
La cerimonia sarà celebrata il 25 giugno prossimo in Sardegna, dove Satta è cresciuta: "Per me Porto Cervo è un posto del cuore, la mia famiglia è di lì, anche se sono nata negli Stati Uniti - aggiunge - Quando avevo 6 mesi i miei genitori mi hanno portata in Sardegna per essere battezzata nella stessa chiesa dove ora mi sposo, la Stella Maris. Poi siamo tornati definitivamente in Italia: ho fatto tutto il mio percorso spirituale, comunione e cresima, con Padre Raimondo, che conosco da 25 anni. Sarà lui a celebrare le mie nozze".  
Interrogata sulla legge sulle unioni civili, da poco approvata, risponde: "Sono temi delicati e ognuno deve essere libero di decidere. Ma di una cosa sono convinta: un conto sono le convivenze lunghe, un altro le coppie che vivono insieme da poco e pretendono ogni diritto". 

Post più popolari